Le castagne sono buone, c’è chi le ama e chi le odia… le castagne però se le apprezzi non puoi non provarle cotte in tutti i modi, io le adoro e le cuocio in tutti i modi. In realtà preferisco le caldarroste ma purtroppo non ho un braciere o un camino, quindi spesso mi tocca accendere il barbecue o in alternativa bisognerebbe utilizzare una padella bucata che permetta alla fiamma di toccare le castagne… Spesso però utilizzo una vecchia padella e seppur la fiamma non tocca direttamente la buccia, riesco ad ottenere comunque delle ottime caldarroste. Ma le castagne sono buone anche bollite, al forno e già da qualche anno, le preparo anche al microonde (non pensate male, provate e poi giudicate!).
In questo video, vedremo come cuocere le castagne al micronde, come bollire le castagne, come fare le castagne al forno e come fare le castagne in padella.

N.b. Prima di iniziare con le varie cotture delle castagne, vi anticipo che per ogni preparazione ho spiegato un modo per mettere a bagno le castagne prima di cuocerle in modo da poterle sbucciare facilmente e velocemente. Il consiglio più antico e di gran lunga il migliore (valido per tutti i tipi di cottura) ma che però richiede molto tempo è quello di mettere le castagne per 4-5 ore in un canovaccio bagnato, se non avete tempo, seguite tutti gli altri metodi comunque validi e cuocete le vostre castagne come preferite!

Per fare le castagne al microonde: fate un taglio* a croce sulla parte superiore cioè quella “bombata” ed una semplice incisione lunga 1-2 centimetri sulla parte posteriore (per entrambe le incisioni fate con delicatezza in modo da non tagliare il frutto). Lasciatele a bagno per 10 minuti in acqua a temperatura ambiente, in questo modo la buccia diventerà morbida e si staccherà più facilmente. Scolate le castagne perbene senza poi asciugarle (devono restare leggermente umide), Disponetele sul piatto del microonde o su un piatto classico in un unico strato, non sovrapposte e con il taglio a croce rivolto verso l’altro cuocetele a 750-800 W per 5-6 minuti (controllate sempre la cottura). * I tagli fanno sì che l’eccesso di calore che si crea durante la cottura delle castagne non le faccia esplodere.

Come si fanno le caldarroste in padella: Come dicevo in precedenza, con un camino o un braciere si farebbe molto prima perché la preparazione delle caldarroste si esegue sfruttando una particolare padella forata che consente al guscio delle castagne di entrare in contatto con la fiamma (in caso di un fornello) e con la brace viva in caso di braciere o camino. Per fare le caldarroste in casa io conosco due modi… il primo prevede l’utilizzo della padella bucata appena detto su ed il secondo che è molto più semplice e pulito (si, purtroppo se utilizzate la padella forata, sporcherete tantissimo il piano cottura e non solo) che prevede l’utilizzo di una normale padella da cucina non forata. Se volete preparare le castagne in padella in una normale padella senza fori e volete che si sbuccino subito e che nessuna pellicina rimanga attaccata, procedete come di seguito:

1. Fate un incisione di 1-2 cm. (dipende dalla grandezza della castagna) sulla parte arrotondata (bombata) della castagna utilizzando un coltellino, per farle aprire meglio, attenti a non tagliare anche il frutto.
2. Versate in una ciotola dell’acqua a temperatura ambiente e lasciate le castagne in ammollo per 15-20 minuti (in questo modo si ammorbidiranno e sarà molto più semplice spellarle)
3. Scolatele e mettetele senza asciugarle direttamente in padella con la parte del taglio rivolto verso l’alto. Disponetele in padella in modo che tutte tocchino la superficie (non sovrapponetele).
4. A fiamma media, coprite con il coperchio e fate cuocere per 6-7 minuti.
5. Passati 6-7 minuti, salate le castagne con del sale fino e giratele e fate cuocere per altri 5-6 minuti sempre a fiamma media.
6. Spegnete e mangiatele anche subito!

N.b. La buccia delle castagne dovrà risultare bruciacchiata, se cosi non fosse, fate cuocere per qualche altro minuto girandole di tanto in tanto.

Castagne al forno perfette: inizio col dirvi che per cucinare le castagne nel forno bisognerà scuotere spesso la teglia così da consentire una cottura omogenea. Il tempo di cottura varia dai 15 minuti per le castagne piccole, ai 25 minuti per le castagne più grandi. La preparazione delle castagne al forno è molto semplice:

1. Incidete il guscio (sempre nella parte bombata) con un coltellino facendo attenzione a non tagliare anche il frutto (in questa maniera le castagne si apriranno da sole durante la cottura).
2. Mettete le castagne a bagno in acqua fredda per 15-20 minuti e nel frattempo preriscaldate il forno a 200°C.
3. Scolate le castagne (fate scolare bene ma non asciugatele) e disponetele con il taglio rivolto verso l’alto in una teglia ricoperta da carta forno e fate cuocere per 25-30 minuti (dovranno risultare ben dorate) in superficie.
4. A fine cottura se preferite, salate le castagne e avvolgetele in un canovaccio bagnato (o molto umido) in modo da lasciarle croccanti fuori e morbide dentro.

Come bollire le castagne: anche preparare le castagne bollite risulta molto semplice. Dopo aver sciacquato e pulito le castagne, incidetele nella parte centrale con la punta del coltello cercando come sempre di non tagliare anche il frutto, mettetele poi in una pentola piena di acqua fredda fino a coprire (occorreranno circa 3 lt. di acqua per 1 kg di castagne). Aggiungete un po’ di alloro nell’acqua e dal momento in cui l’acqua inizierà a bollire, considerate almeno 40 minuti per la cottura delle castagne medie, mentre circa un’ora per quelle più grandi (verificate la cottura bucando una castagna). Una volta cotte, scolatele ed avvolgetele in un panno asciutto e pulito e poi sbucciatele ancora calde (non caldissime ovviamente) in modo da rimuovere la buccia più velocemente.
Per quanto riguarda la conservazione: una volta arrostite e sgusciate, le castagne possono essere congelate anche per sei mesi.

Io mi auguro che questi rimedi vi possano essere utili, preparate le castagne i marroni o le caldarroste, chiamatele pure come vi pare e fatemi sapere cosa ne pensate!!! Ciao a tutti!